Grandi strutture di vendita

Art. 9 D.Lgs. 114/98.

1. L'apertura, il trasferimento di sede e l'ampliamento della superficie di una grande struttura di vendita, sono soggetti ad autorizzazione rilasciata dal comune competente per territorio.
2. Nella domanda l'interessato dichiara:

a) di essere in possesso dei requisiti di cui all'articolo 5;
b) il settore o i settore merceologici, l'ubicazione e la superficie di vendita dell'esercizio;
c) le eventuali comunicazioni di cui all'articolo 10, commi 2 e 3, del presente decreto.

3. La domanda di rilascio dell'autorizzazione è esaminata da una conferenza di servizi indetta dal comune, salvo quanto diversamente stabilito nelle disposizioni di cui al comma 5, entro sessanta giorni dal ricevimento, composta da tre membri, rappresentanti rispettivamente la regione, la provincia e il comune medesimo, che decide in base alla conformità dell'insediamento ai criteri di programmazione di cui all'articolo 6. Le deliberazioni della conferenza sono adottate a maggioranza dei componenti entro novanta giorni dalla convocazione; il rilascio dell'autorizzazione èsubordinato al parere favorevole del rappresentante della regione.

4. Alle riunioni della conferenza dei servizi, svolte in seduta pubblica, partecipano a titolo consultivo i rappresentanti dei comuni contermini, delle organizzazioni dei consumatori e delle imprese del commercio più rappresentative in relazione al bacino d'utenza dell'insediamento interessato. Ove il bacino d'utenza riguardi anche parte del territorio di altra regione confinante, la conferenza dei servizi ne informa la medesima e ne richiede il parere non vincolante ai fini del rilascio della autorizzazione.

5. la regione adotta le norme sul procedimento concernente le domande relative alle grandi strutture di vendita; stabilisce il termine comunque non superiore a centoventi giorni dalla data di convocazione della conferenza di servizi di cui al comma 3 entro il quale le domande devono ritenersi accolte qualora non venga comunicato il provvedimento di diniego, nonché tutte le altre norme atte ad assicurare trasparenza e snellezza dell'azione amministrativa e la partecipazione al procedimento ai sensi della legge 7.8.90 n. 241, e successive modifiche.

A) L'autorizzazione e le grandi strutture di vendita.
La riforma disciplina le attività commerciali distinguendo le strutture di vendita in piccole (esercizi di vicinato), medie e grandi. Per grandi strutture di vendita si intendono tutti quegli esercizi che hanno una superficie superiore:a) a 1.500 metri quadri nei comuni con una popolazione residente inferiore a 10.000 abitanti;b) a 2.500 metri quadri nei comuni con una popolazione residente superiore a 10.000 abitanti.Occorre l'autorizzazione comunale (del comune competente per territorio) per aprire, per trasferire la sede e per ampliare la superficie (senza limiti) di una grande struttura di vendita.

B) La richiesta ed il suo contenuto.
Per ottenere l'autorizzazione l'interessato (persona fisica o giuridica) deve presentare una specifica domanda, nella quale si deve dichiarare (anche in questo caso trattandosi di dichiarare, nulla deve essere documentato):

a) di essere in possesso dei requisiti morali e professionali (necessari per l'attività nel settore alimentare) dovuti per l'accesso all'attività commerciale. Valgono le considerazioni già anticipate per gli esercizi di vicinato;
b) il settore merceologico ovvero i settori merceologici trattati nell'esercizio, nonché il luogo ove l'esercizio medesimo è ubicato e la sua superficie di vendita. Se vengono indicati entrambi i settori merceologici la superficie di vendita deve essere distinta per ognuno di essi;c) se ricorrano le condizioni di priorità e se l'autorizzazione è dovuta secondo quanto previsto dall'art. 10 della riforma (commi secondo e terzo).

C) La conferenza dei servizi.
E' prevista una notevole semplificazione del procedimento amministrativo, che inizia con la presentazione della domanda ed ha termine con il rilascio o con il diniego dell'autorizzazione. Infatti secondo la riforma la domanda è esaminata da una conferenza di servizi. La conferenza di servizi deve essere indetta dal comune (dal dirigente del dipartimento che si occupa delle attività commerciali) entro 60 giorni dalla data in cui la domanda di rilascio dell'autorizzazione è stata ricevuta. Alla conferenza di servizi, le cui riunioni sono pubbliche partecipano alcuni membri con diritto di voto ed altri a titolo consultivo. I tre membri con diritto di voto sono i rappresentanti della regione, della provincia e del comune, mentre i membri a titolo consultivo sono i rappresentanti dei comuni contermini (secondo la formula letterale sono quelli che confinano con il comune interessato), quelli delle organizzazioni dei consumatori e delle organizzazioni delle imprese del commercio (la scelta cade sulle organizzazioni più rappresentative con riferimento al bacino di utenza dell'insediamento interessato). Quando il bacino di utenza riguardi anche parte del territorio di altra regione (o di altre regioni) confinante, la conferenza dei servizi deve richiedere il parere "non vincolante" alla regione interessata.La conferenza di servizi decide "in base alla conformità dell'insediamento ai criteri di programmazione della rete distributiva" adottati dalla regione ed adottati dai comuni che "sono tenuti ad adeguare gli strumenti urbanistici generali ed attuativi ed i regolamenti di polizia locale alle disposizioni" regionali. La conferenza di servizi deve decidere entro 90 giorni dalla data della sua convocazione e quindi al massimo entro 150 giorni dalla data del ricevimento della domanda. Le deliberazioni della conferenza sono adottate a maggioranza, ma il "rilascio dell'autorizzazione è subordinato al parere favorevole del rappresentante della regione", che, pertanto, ha il potere di veto su tutta l'operazione.

D) Il procedimento amministrativo e le sue regole.
Per rendere trasparente e snella l'azione amministrativa della conferenza ed assicurare la partecipazione al procedimento amministrativo, la regione (nel rispetto della legge 7/8/1990, n, 241) adotta norme regolamentari sul procedimento relativo all'istruttoria ed all'esame delle domande relative alle grandi strutture di vendita.Pur nel rispetto dei termini di cui al precedente paragrafo, la regione può stabilire un termine massimo di 120 giorni, dalla data in cui la conferenza di servizi è stata convocata, oltre il quale, ove non sia stato comunicato il provvedimento di diniego, la domanda di rilascio dell'autorizzazione si deve ritenere accolta.

  • Determina 50
  • Permesso di costruire 1
  • Delibera di Giunta Comunale 11
  • Ordinanza 6
  • Decreto 0
  • Bando di Gara 1
  • Delibera di Consiglio Comunale 0
Visualizza tutte le tipologie di pubblicazione
Nro
Tipo atto
Data inizio pubb.
Data fine pubb.
Oggetto
Richiedente
Doc
All
1246Bando di Gara22/10/201821/11/2018PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DELL'APPALTO RELATIVO AI LAVORI URGENTI DI RIFACIMENTO A TRATTI DEL PIANO VIABILE LUNGO SP 47 LATIANO - SAN GIACOMO INDETTO DALLA PROVINCIA DI BRINDISIPROVINCIA DI BRINDISI - SERVIZIO VIABILITA', MOBILITA', TRASPORTI E REGOLAZIONE CIRCOLAZIONE STRADALE (SUA)
Sono presenti 3 allegato/i
1244Concorsi e selezioni22/10/201806/11/2018AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO, AI SENSI DELL’ART.110, COMMA 2, DEL D.LGS. N. 267/2000 A TEMPO DETERMINATO PART-TIME PER ISTRUTTORE DIRETTIVO TECNICO CATEGORIA D, POSIZIONE ECONOMICA D1, DA ASSEGNARE AL SETTORE TECNICO.SERVIZIO RISORSE UMANE
  • AVVISO PUBBLICO PER ISTRUTTORE DIRETTIVO TECNICO CAT. D1
Sono presenti 1 allegato/i
1243Determina22/10/201806/11/2018Determina N. 348 del 22/10/2018 Oggetto: Avviso pubblico per il conferimento di incarico ex art. 110 comma 2, del D.Lgs. 267/2000 per il conferimento di un incarico di Istruttore Direttivo Tecnico, Categoria D1 c/o il Settore Tecnico, a tempo determinato part time, sino alla scadenza del mandato elettorale sindacale. Approvazione bando.SETTORE AFFARI GENERALI
  • Avviso pubblico per il conferimento di incarico ex art. 110 comma 2, del D.Lgs. 267/2000 per il conferimento di un incarico di Istruttore Direttivo Tecnico, Categoria D1 c/o il Settore Tecnico, a tempo determinato part time, sino alla scadenza del mandato elettorale sindacale. Approvazione bando.
  • Avviso pubblico per il conferimento di incarico ex art. 110 comma 2, del D.Lgs. 267/2000 per il conferimento di un incarico di Istruttore Direttivo Tecnico, Categoria D1 c/o il Settore Tecnico, a tempo determinato part time, sino alla scadenza del mandato elettorale sindacale. Approvazione bando.
Sono presenti 2 allegato/i
1242Determina22/10/201806/11/2018Determina N. 347 del 22/10/2018 Oggetto: Concessione loculo cimiteriale.SETTORE AFFARI GENERALI
  • Concessione loculo cimiteriale.
  • Concessione loculo cimiteriale.
1241Determina22/10/201806/11/2018Determina N. 346 del 22/10/2018 Oggetto: Attribuzione di compiti e funzioni comportanti specifiche responsabilità e di procedimento al dipendente Sig. Vincenzo MASCIULLI - Istruttore Amministrativo cat. C5 assegnato al Settore Affari Generali - Servizi Demografici.SETTORE AFFARI GENERALI
  • Attribuzione di compiti e funzioni comportanti specifiche responsabilità e di procedimento al dipendente Sig. Vincenzo MASCIULLI - Istruttore Amministrativo cat. C5 assegnato al Settore Affari Generali - Servizi Demografici.
  • Attribuzione di compiti e funzioni comportanti specifiche responsabilità e di procedimento al dipendente Sig. Vincenzo MASCIULLI - Istruttore Amministrativo cat. C5 assegnato al Settore Affari Generali - Servizi Demografici.
1240Determina22/10/201806/11/2018Determina N. 345 del 17/10/2018 Oggetto: Acquisto dissuasori per volatili. Affidamento incarico alla Ditta Palumbo Ferramenta con sede in San Michele Salentino alla Via E. Toti, 1/C. Impegno di spesa. CIG: ZE7255EF46SETTORE POLIZIA MUNICIPALE
  • Acquisto dissuasori per volatili. Affidamento incarico alla Ditta Palumbo Ferramenta con sede in San Michele Salentino alla Via E. Toti, 1/C. Impegno di spesa. CIG: ZE7255EF46
  • Acquisto dissuasori per volatili. Affidamento incarico alla Ditta Palumbo Ferramenta con sede in San Michele Salentino alla Via E. Toti, 1/C. Impegno di spesa. CIG: ZE7255EF46
1239Pubblicazione Enti Terzi22/10/201830/10/2018DEPOSITO ATTI EX ART. 143 C.P.C. -AGENZIA DELLE ENTRATE - RISCOSSIONE
  • DEPOSITO ATTI EX ART. 143 C.P.C. -
1238Pubblicazione Enti Terzi22/10/201830/10/2018Richiesta affissione all'Albo Pretorio on-line ai sensi dell'art. 60 c.p.c.SOGET S.P.A. - UFFICIO NOTIFICHE
  • Richiesta affissione all'Albo Pretorio on-line ai sensi dell'art. 60 c.p.c.
1237Avviso Pubblico22/10/201806/11/2018AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA COPERTURA, MEDIANTE MOBILITA' VOLONTARIA EX ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001, DI N. 1 POSTO DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE - CAT. GIURIDICA C - POSIZIONE ECONOMICA C1 . TEMPO PIENO E INDETERMINATO.COMUNE DI GUAGNANO
  • AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER LA COPERTURA, MEDIANTE MOBILITA' VOLONTARIA EX ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001, DI N. 1 POSTO DI AGENTE DI POLIZIA LOCALE - CAT. GIURIDICA C - POSIZIONE ECONOMICA C1 . TEMPO PIENO E INDETERMINATO.
1236Avviso Pubblico19/10/201830/11/2018AVVISO PUBBLICO PER ISCRIZIONE ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONISEGRETERIA
  • AVVISO PUBBLICO PER ISCRIZIONE ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI
1235Pubblicazione Enti Terzi18/10/201831/01/2019CONSERVAZIONE DEL CATASTO TERRENI - VERIFICAZIONI QUINQUENNALI GRATUITE (ARTT. 118 E 119 DEL REGOLAMENTO 8 DICEMBRE 1938 N° 2153).AGENZIA DELLE ENTRATE - D.P. BRINDISI
1234Regolamenti comunali17/10/201801/11/2018REGOLAMENTO PER L'ATTRIBUZIONE DELL'INDENNITA' PER SPECIFICHE RESPONSABILITA'SEGRETERIA
  • REGOLAMENTO SPECIFICHE RESPONSABILITA'
1233Regolamenti comunali17/10/201801/11/2018REGOLAMENTO PER LA GRADUAZIONE, CONFERIMENTO E REVOCA DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVESEGRETERIA
  • REGOLAMENTO PESATURA P.O.
1232Determina17/10/201801/11/2018Determina N. 344 del 16/10/2018 Oggetto: Fornitura gadget all'Ufficio Sanitario per i bambini sottoposti a vaccinazione - Impegno di spesa - CIG: ZD92556432SETTORE AFFARI GENERALI
  • Fornitura gadget all'Ufficio Sanitario per i bambini sottoposti a vaccinazione - Impegno di spesa - CIG: ZD92556432
  • Fornitura gadget all'Ufficio Sanitario per i bambini sottoposti a vaccinazione - Impegno di spesa - CIG: ZD92556432
1231Determina17/10/201801/11/2018Determina N. 343 del 16/10/2018 Oggetto: Servizio di supporto alle attivita’ di accertamento per recupero evasione dei tributi - Affidamento ai sensi dell'art. art. 36, comma 2, lett. a) del D.Lgs. 50/2016 - CIG Z80255125CSETTORE ECONOMICO FINANZIARIO
  • Servizio di supporto alle attivita’ di accertamento per recupero evasione dei tributi - Affidamento ai sensi dell'art. art. 36, comma 2, lett. a) del D.Lgs. 50/2016 - CIG Z80255125C
  • Servizio di supporto alle attivita’ di accertamento per recupero evasione dei tributi - Affidamento ai sensi dell'art. art. 36, comma 2, lett. a) del D.Lgs. 50/2016 - CIG Z80255125C
Sono presenti 1 allegato/i
1230Delibera di Giunta Comunale16/10/201831/10/2018Delibera di Giunta Comunale N. 131 del 16/10/2018 Oggetto: Presa d`atto delle dimissioni volontarie della dipendente a tempo determinato parziale Arch. Emanuela GERVASI - Istruttore Direttivo Tecnico cat. D1 in servizio presso il Settore Tecnico.SETTORE AFFARI GENERALI
  • Presa d`atto delle dimissioni volontarie della dipendente a tempo determinato parziale Arch. Emanuela GERVASI - Istruttore Direttivo Tecnico cat. D1 in servizio presso il Settore Tecnico.
  • Presa d`atto delle dimissioni volontarie della dipendente a tempo determinato parziale Arch. Emanuela GERVASI - Istruttore Direttivo Tecnico cat. D1 in servizio presso il Settore Tecnico.
1229Delibera di Giunta Comunale16/10/201831/10/2018Delibera di Giunta Comunale N. 130 del 16/10/2018 Oggetto: Erogazione finanziamento ex L.R. 40/2016. Programma di riduzione della produzione dei rifiuti del Comune di San Michele Salentino. Modifica RUP.SETTORE POLIZIA MUNICIPALE
  • Erogazione finanziamento ex L.R. 40/2016. Programma di riduzione della produzione dei rifiuti del Comune di San Michele Salentino. Modifica RUP.
  • Erogazione finanziamento ex L.R. 40/2016. Programma di riduzione della produzione dei rifiuti del Comune di San Michele Salentino. Modifica RUP.
1228Delibera di Giunta Comunale16/10/201831/10/2018Delibera di Giunta Comunale N. 129 del 16/10/2018 Oggetto: Indirizzi alla delegazione trattante di parte datoriale per la contrattazione integrativa – triennio 2018/2020 e destinazione risorse aggiuntive al fondo per le risorse decentrate per il personale non dirigente per l’anno 2018.SETTORE AFFARI GENERALI
  • Indirizzi alla delegazione trattante di parte datoriale per la contrattazione integrativa – triennio 2018/2020 e destinazione risorse aggiuntive al fondo per le risorse decentrate per il personale non dirigente per l’anno 2018.
  • Indirizzi alla delegazione trattante di parte datoriale per la contrattazione integrativa – triennio 2018/2020 e destinazione risorse aggiuntive al fondo per le risorse decentrate per il personale non dirigente per l’anno 2018.
1227Delibera di Giunta Comunale16/10/201831/10/2018Delibera di Giunta Comunale N. 128 del 16/10/2018 Oggetto: QUANTIFICAZIONE DELLE SOMME IMPIGNORABILI PER IL II SEMESTRE DELL’ANNO 2018 (ART. 159, COMMA 3, DEL D.LGS. 18 AGOSTO 2000 N. 267).SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO
  • QUANTIFICAZIONE DELLE SOMME IMPIGNORABILI PER IL II SEMESTRE DELL’ANNO 2018 (ART. 159, COMMA 3, DEL D.LGS. 18 AGOSTO 2000 N. 267).
  • QUANTIFICAZIONE DELLE SOMME IMPIGNORABILI PER IL II SEMESTRE DELL’ANNO 2018 (ART. 159, COMMA 3, DEL D.LGS. 18 AGOSTO 2000 N. 267).
1226Delibera di Giunta Comunale16/10/201831/10/2018Delibera di Giunta Comunale N. 127 del 16/10/2018 Oggetto: Approvazione Regolamento per la graduazione, conferimento e revoca delle posizioni organizzative.SETTORE AFFARI GENERALI
  • Approvazione Regolamento per la graduazione, conferimento e revoca delle posizioni organizzative.
  • Approvazione Regolamento per la graduazione, conferimento e revoca delle posizioni organizzative.
Sono presenti 1 allegato/i
1225Delibera di Giunta Comunale16/10/201831/10/2018Delibera di Giunta Comunale N. 126 del 16/10/2018 Oggetto: Approvazione Regolamento per l’attribuzione dell’indennità per specifiche responsabilità del Comune di San Michele Salentino.SETTORE AFFARI GENERALI
  • Approvazione Regolamento per l’attribuzione dell’indennità per specifiche responsabilità del Comune di San Michele Salentino.
  • Approvazione Regolamento per l’attribuzione dell’indennità per specifiche responsabilità del Comune di San Michele Salentino.
Sono presenti 1 allegato/i
1224Determina16/10/201831/10/2018Nota di liquidazione N. 375 del 16/10/2018 Oggetto: Liquidazione fatture fornitura gas Agosto 2018SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO
  • Liquidazione fatture fornitura gas Agosto 2018
  • Liquidazione fatture fornitura gas Agosto 2018
1223Determina16/10/201831/10/2018Nota di liquidazione N. 372 del 15/10/2018 Oggetto: LIQUIDAZIONE FATTURA N.P000511 DEL 30.09.2018 A FAVORE DELLA SOCIETA' MONTECO SRL CIG: 2333349481SETTORE POLIZIA MUNICIPALE
  • LIQUIDAZIONE FATTURA N.P000511 DEL 30.09.2018 A FAVORE DELLA SOCIETA' MONTECO SRL CIG: 2333349481
  • LIQUIDAZIONE FATTURA N.P000511 DEL 30.09.2018 A FAVORE DELLA SOCIETA' MONTECO SRL CIG: 2333349481
1222Determina16/10/201831/10/2018Nota di liquidazione N. 371 del 15/10/2018 Oggetto: LIQUIDAZIONE DELLE FATTURE N.E000677,N.E000678, E N.E000679 DEL 30.09.2018 A FAVORE DELLA SOCIETA' MANDURIAMBIENTE SPA CIG: Z711F44FADSETTORE POLIZIA MUNICIPALE
  • LIQUIDAZIONE DELLE FATTURE N.E000677,N.E000678, E N.E000679 DEL 30.09.2018 A FAVORE DELLA SOCIETA' MANDURIAMBIENTE SPA CIG: Z711F44FAD
  • LIQUIDAZIONE DELLE FATTURE N.E000677,N.E000678, E N.E000679 DEL 30.09.2018 A FAVORE DELLA SOCIETA' MANDURIAMBIENTE SPA CIG: Z711F44FAD
1221Determina16/10/201831/10/2018Nota di liquidazione N. 370 del 15/10/2018 Oggetto: LIQUIDAZIONE FATTURA N.E000044 DEL 30.09.2018 A FAVORE DI ECO GR.AL. SRL CIG: Z202493C54SETTORE POLIZIA MUNICIPALE
  • LIQUIDAZIONE FATTURA N.E000044 DEL 30.09.2018 A FAVORE DI ECO GR.AL. SRL CIG: Z202493C54
  • LIQUIDAZIONE FATTURA N.E000044 DEL 30.09.2018 A FAVORE DI ECO GR.AL. SRL CIG: Z202493C54
BANDI E AVVISI
INFORMAZIONI GENERALI

Pagamenti online - pagoPA

 

protezione civile comunale

 

SERVIZI FUNEBRI E CIMITERIALI

Per la reperibilità del servizio di stato civile chiama

331/5047716

LEGGI IL REGOLAMENTO

Reperibilità per le operazioni cimiteriali (tumulazioni, estumulazioni, accoglimento salma, chiusura feretro, ecc.)

Ditta Ge.U.S. – General Utility Service Srl
392 – 8565546

TARIFFARIO + MODULISTICA


72018 Magazine